Formazione 2019

NEWS Laboratori di europrogettazione a Reggio Calabria. In arrivo le novità del catalogo formativo 2019-2020. Stay Tuned!

 
📣🎓 Corso di Euro-progettazione a Reggio Calabria. La scrittura e la gestione dei progetti europei.

45 crediti riconosciuti dall’Ordine degli Assistenti Sociali
10 CFU riconosciuti dall’Università per Stranieri Dante Alighieri

🔝  Ultimi tre posti disponbili

Date (venerdi pomeriggio e sabato):
22 e 23 febbraio - 15 e 16 marzo - 22 e 23 marzo - 29 e 30 marzo - 12 e 13 aprile.

Tre laboratori di europrogettazione su diverse tipologie di bando europeo: Erasmus+, Europa per i Cittadini, Diritti Uguaglianza e Cittadinanza.

60 ore di didattica avanzata e laboratori di progettazione a soli 280 euro: ecco cosa intendiamo per Social Innovation Lab!

📌 Il corso è a numero chiuso, affrettati a iscriverti!

Per l’iscrizione scrivere a
  corsi@es-com.it

-In partenza martedi 12 febbraio i moduli didattici ES-COM presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

- In partenza, da gennaio 2019, i moduli specialistici ES-COM in Management e Controllo dei fondi europei presso la Luiss Business School.

- In partenza, da gennaio 2019, preso l’Università di Perugia - Centro di Giornalismo radio-televisivo i moduli ES-COM per il
  Master Progettazione&fondi europei per Cultura, Creatività e Multimediale,


- Corso di  formazione intensiva "Metodi e tecniche per la partecipazione ai bandi europei - Scrittura e gestione dei progetti europei" - Lamezia Terme 20,21 - 23,24 aprile 2018


Cosa è “Social Innovation Lab”

"Social Innovation Lab
” è un percorso di costruzione delle competenze in progettazione e gestione dei fondi europei per cogliere le opportunità di finanziamento e realizzare interventi di ri-generazione sociale a favore dei giovani e delle fasce più vulnerabili. All’azione di capacity building si associa un’azione di networking, per rafforzare le sinergie tra il mondo delle associazioni, quello delle professioni e le istituzioni per intercettare le risorse necessarie per il mantenimento e lo sviluppo dei servizi oggi garantiti. Si intendono cosi gettare le basi per l’avvio di progettualità comuni in risposta ai bandi europei, nazionali e regionali previsti tra il 2018 e il 2020. I Partecipanti entreranno a far parte di un social group dedicato ai fondi europei per il terzo settore che diverrà strumento di progettazione condivisa e ricerca partner. Per agevolare il più possibile
la partecipazione dei più giovani le quote di partecipazione, già contenute, sono drasticamente ridotte.

In quali Regioni si  svolgerà?
Calabria, Campania, Lazio, Piemonte

Quando?
Dal mese di marzo 2018 al mese di luglio 2019.

Struttura del percorso didattico
Social Innovation Lab è suddiviso in singoli moduli fruibili autonomamente:
Il seminario Fondi Europei è aperto gratuitamente a chiunque sia interessato a conoscere le opportunità e il funzionamento dei Fondi Europei e le modalità per identificare bandi coerenti con le proprie aspettative di sviluppo e crescita (matrice di finanziabilità). Durante il seminario si definirà il ruolo dell’euro-progettista e saranno illustrati i possibili sbocchi lavorativi di quella che oggi è considerata, in ambito pubblico e privato, profit e non-profit, un’essenziale e nuova professionalità. Il modulo si svolge il giorno d’inizio del Modulo di Progettazione;
Il modulo Progettazione europea è dedicato alla conoscenza delle fasi del Project Cycle Management, dei metodi e strumenti di identificazione e formulazione del progetto per la corretta compilazione dei formulari e per la definizione di una proposta innovativa, a valore aggiunto europeo, sostenibile.
Il modulo Gestione progetti europei è destinato alla conoscenza degli strumenti e metodi di gestione di progetti finanziati: dal lancio iniziale delle attività, al coordinamento del partenariato, monitoraggio e valutazione, rendicontazione delle spese;
I moduli Specialistici sono corsi e  laboratori di progettazione sui uno o più bandi europei e includono: un focus sul contesto politico-sociale-economico del Programma europeo; l’analisi dei requisiti di partecipazione e della documentazione necessaria per partecipare al bando; l’analisi delle singole sezioni del formulario da compilare; l’analisi dei progetti già approvati; esercitazioni di gruppo utilizzando il formulario ufficiale. Per l’accesso ai moduli specialistici è consigliata la conoscenza di base dell’euro-progettazione. Nella seconda fase saranno integrati da Focus su particolari aspetti del Project Management di progetti approvati.


Nella prima fase i moduli specialistici verteranno sui seguenti Bandi europei:
Erasmus+: istruzione, formazione, gioventù, sport;
Diritti, Uguaglianza e cittadinanza: diritti del bambino, principi di non discriminazione (di razza od origine etnica, religione, convinzioni personali, disabilità, età o orientamento sessuale), parità di genere (lotta alla violenza contro donne e bambini);
Horizon 2020: salute, cambiamenti demografici e benessere; società solidali, innovative e sicure;
Cosme: imprenditorialità giovanile e turismo;
Creative Europe: industria culturale e creativa.
Med: sviluppo economico e culturale dei Paesi del Mediterraneo


Destinatari: universitari, professionisti, operatori del terzo settore, dipendenti pubblici, operatori socio-sanitari, ricercatori, insegnanti. Si ricorda che dal 2016 i liberi professionisti possono accedere ai fondi europei disponibili per le piccole e medie imprese.



I punti di forza

  • Know how e expertise qualificata in progettazione e gestione di progetti europei dei docenti coinvolti
  • Specializzazione tematica dei corsi e laboratori basati su bandi europei aperti: Horizon 2020-Sme Instrument, Rights equality citizienship, Life, Creative Europe, Erasmus+, Easi, CTE (MED, ENI, Adrion)
  • Numero chiuso (max 36 partecipanti)
  • Acceleratore e incubatore progetti europei
  • Test ed esercitazioni per ogni singola fase del ciclo di vita del progetto
  • Simulazioni nella gestione dei progetti europei
  • Focus su budget, rendicontazione e procedure amministrative e di finanziamento
  • Trasferimento buone pratiche e utilizzo documentazione di progetti finanziati.

E’ possibile org
anizzare percorsi on demand in partnership con associazioni locali, ordini professionali ed enti pubblici e privati

Concluso il corso di formazione accreditato in progettazione e gestione in ambito socio-sanitario  organizzato per il personale dell’Azienda Sanitaria Locale Roma 2 -  50 crediti ECM


ES-COM promuove il Master di I livello in progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale organizzato presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia.


Per informazioni:  http://progettazioneculturaeuropa.unipg.it/


Per essere sempre aggiornato sui finanziamenti europei  e sulle iniziative condotte seguici su  facebook




Suggeriamo di DIFFIDARE dalle offerte formative nelle quali si pubblicizza  il conseguimento di titoli (a es. Master) in realtà non riconosciuti e iscrizioni ad albi e registri inesistenti e inutili ai fini occupazionali. Deprechiamo la speculazione innescata negli ultimi anni, suggeriamo di approfondire con attenzione  le caratteristiche e contenuti dei corsi promossi e delle organizzazioni proponenti prima di investire denaro e tempo.



LATINA - convegno "FINANZIAMENTI EUROPEI PER I PROFESSIONISTI: NUOVI SCENARI PER IL RAFFORZAMENTO DELLE COMPETENZE E L’’EROGAZIONE DI SERVIZI PROFESSIONALI AD ALTO VALORE AGGIUNTO"  promosso dall’Ordine degli avvocati di Latina e la Fondazione Avvocatura Pontina "Michele Pierro" - 4 crediti formativi

ROMA - Corso  di euro-progettazione,
presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” in attuazione dell’Accordo quadro siglato con la Facoltà di Medicina e Chirurgia. DIversi livelli di specializzazione in fund raising, progettazione e gestione dei finanziamenti europei. Per studenti universitari, professionisti, imprese, associazioni ed enti locali.


Clicca qui per richiedere maggiori informazioni o scrivi a  info@es-com.it
 

ROMA - ES-COM, corporate Partner di  LUISS Business School e Deloitte nel percorso formativo e professionale "Management e Controllo dei Fondi Comunitari – Euro-progettazione 2014/2020". http://businessschool.luiss.it/offerta-formativa/formazione-specialistica/corso-in-eu-funding-euro-2014-2020/

FINANZIAMENTI EUROPEI PER IMPRESE, UNIVERSITA’ START-UP e TERRITORIO

3 proposte didattiche costruite per partecipare al Programma europeo Horizon 2020

Il Ciclo formativo in partnership con camere di commercio, rete EEN, ordini professionali e enti locali,  prevede un focus  sullo SME Instrument: lo strumento di finanziamento per le piccole e medie imprese. Tre percorsi didattici specialistici costruiti in funzione dell’idea progettuale e finalizzato alla presentazione dei progetti. Un percorso di affiancamento e di formazione tailor made e di follow up  individuale, in grado di soddisfare le esigenze di imprese, università, ricercatori e professionisti del settore
 
Clicca qui per richiedere maggiori informazioni o proporre l’organizzazione di un corso nella tua Città


Le partnership in ambito formativo:

Corso di europrogettazione e laboratorio Bandi Europei a Reggio Calabria




Budget e rendicontazione dei Progetti Europei (LIFE2014-2020 Horizon 2020)





Master di I livello in progettazione e accesso ai fondi europei per la cultura, la creatività e il multimediale





Master di I livello in progettazione e accesso ai fondi europei










Per essere aggiornato sulle attività programmate

Seguici su  facebook



LABORATORIO DI EUROPROGETTAZIONE LIFE 2014 – 2020


Laboratorio di Europrogettazione LIFE 2014 - 2020
, il nuovo Programma europeo per l’ambiente e il clima. Il laboratorio si articola su una giornata e mezzo e si propone di fornire ai partecipanti le informazioni utili e gli strumenti pratici per sfruttare le opportunità derivanti da un sistema di finanziamento per l’ambiente più articolato e ricco di opportunità del precedente, il cui primo bando per il 2015 aprirà l’1 giugno. Durante il Laboratorio utilizzando
la documentazione ufficiale del bando saranno svolte esercitazioni finalizzate ad apprendere le tecniche e i metodi necessari per la corretta compilazione del formulario di candidatura; saranno affrontati gli elementi chiave per la presentazione di progetti competitivi e illustrati i casi di successo della precedente call europea.

Obiettivi formativi del LAB LIFE 2017: 
  • Concepire l’idea progettuale rispettando le condizioni del bando e attuando la politica europea in materia di ambiente e sviluppo sostenibile;
  • Trasformare l’idea in un progetto logicamente coerente e formalizzarla nei formulari di candidatura
  • Impostare il lavoro con i partner di progetto ai fini di un’ottimale elaborazione della proposta: la suddivisione dei compiti.
  • Redigere le varie parti della proposta/formulario di candidatura LIFE+: il sommario del progetto, il contesto di riferimento, i problemi e le minacce da affrontare, gli aspetti socio-economici, le azioni di progetto
  • Elaborare il budget del progetto affinchè rispetti le indicazione della call e sia coerente con le azioni ammissibili
  • Gestire dal punto di vista tecnico e amministrativo l’intervento finanziato seguendo i principi del Project Management

Che cosa è LIFE 2014 - 2020
LIFE 2014 – 2020 è il Programma per l’ambiente e l’azione per il clima che cofinanzia progetti nel settore ambientale presentati da soggetti pubblici e privati. Ha un budget di circa 3miliardi e 500milioni di euro, ripartito tra i due Sottoprogrammi: Ambiente (circa 2 miliardi e 500milioni di euro) e Azione per il clima (poco più di 860milioni di euro). Il Sottoprogramma Ambiente rispecchia la struttura del precedente Life+, e prevede tre settori di azione prioritari: Ambiente ed uso efficiente delle risorse, Natura e Biodiversità, Governance ambientale e informazione in materia ambientale. Il nuovo Sottoprogramma Azione per il clima prevede tre settori prioritari: Mitigazione dei cambiamenti climatici, Adattamento ai cambiamenti climatici, Governance in materia climatica e informazione in materia di climatica. E’possibile presentare diverse tipologie di proposte progettuali, che verranno illustrate durante il corso: progetti “tradizionali”, progetti integrati, progetti di assistenza tecnica, progetti preparatori e altri, con un tasso di cofinanziamento europeo che sarà mediamente del 60%.  Per partecipare a LIFE è necessario rispondere agli inviti a presentare proposte di progetto che la Commissione europea lancia periodicamente, conformemente ai requisiti fissati nei programmi specifici pertinenti. Il bando 2015 aprirà proprio nella primavera 2015.



LABORATORIO DI EUROPROGETTAZIONE "COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA 2014-2020. Nuove opportunità di Finanziamento per Enti locali e Imprese"
L’Italia partecipa a diciannove programmi di cooperazione territoriale ed è lo Stato Membro che ha ottenuto l’allocazione più elevata di risorse finanziarie pari a 1.136,7 milioni di euro a prezzi correnti. I Programmi di CTE finanziano progetti internazionali tra partner di più Paesi finalizzati alla creazione di reti scientifiche e tecnologiche di supporto all’innovazione e al miglioramento della competitività delle PMI;  al potenziamento delle Tecnologie per l’Informazione e la Comunicazione; l’avvio e sperimentazione di strategie, piani d’azione, iniziative e progetti che aiutano la transizione verso un’economia a bassa emissione di carbonio; servizi a supporto dell’Informazione; della messa a punto di nuove metodologie di intervento per favorire l’adattamento al cambiamento climatico e la prevenzione e gestione dei rischi; promozione di approcci mirati alla valorizzazione integrata delle risorse naturali e culturali; della promozione di modalità di trasporto sostenibile e di elevata qualità.


Per informazioni sulla CTE
http://ec.europa.eu/regional_policy/index.cfm/en/policy/cooperation/european-territorial/
http://ec.europa.eu/regional_policy/index.cfm/en/atlas/italy


Si è conclusa a Roma la 6° edizione del Lab Life, il laboratorio sul nuovo Programma per l’ambiente e l’azione per il clima LIFE 2014 2020. Il laboratorio si è articolato su due giornate e mezzo per fornire ai partecipanti le informazioni utili e gli strumenti pratici per sfruttare le opportunità derivanti da un sistema di finanziamento per l’ambiente più articolato e ricco di opportunità del precedente. Durante il laboratorio i partecipanti hanno simulato l’invio di una candidatura on line utilizzando il Portale dedicato. Tutti i project work consegnatinsaranno supportati per la prossima candidatura progettuale. Il Lab è a numero chiuso (35 posti). Sede didattica http://www.icavour.it/geografiche/dove_geo.html) Centro carte geografiche del centro congressi Cavour a pochi passi dalla stazione termini. 



Si è conclusa la 5° edizione del Lab HORIZON 2020, 
il  programma quadro di finanziamento delle attività di Ricerca, Sviluppo e Innovazione in Europa, per il periodo 2014-2020.



Alcuni commenti dei partecipanti:

Daria LdR: "Il corso sulla progettazione dei Programmi finanziati dai Fondi Europei Horizon2020 per il periodo 2014-2020 a cui ho partecipato è stato illuminante, concreto, dettagliato. Se almeno il 50% delle aziende italiane, profit e no-profit, potessero seguire corsi del genere sarebbe un grande passo in avanti verso l’internazionalizzazione del Sistema Italia. Presentare progetti in partnership con altre entità europee ed a volte anche extra europee rappresenterebbe un grande valore aggiunto per tutti: PA, enti pubblici, imprese, cittadini. Corso suggeritissimo!!!"

Francesco B."
Ottima esperienza di cooperazione e condivisione. Grazie e buon cammino verso l’orizzonte ed oltre!"

Maria Cristina P. "faccio i complimenti per la chiarezza ed esaustività degli argomenti trattati. Rispetto ad altri corsi che ho fatto in precedenza trovo assolutamente fondamentali le esercitazioni pratiche, cioè passare, per quanto possibile, dalla teoria alla pratica che rimane la cosa più difficile! Sono stati molto utili i consigli e le sottolineature degli aspetti più importanti che sono tenuti in maggiore considerazione dai valutatori della commissione"

Maria V. "Ottima la scelta della location per la vicinanza al centro storico e la stazione ferroviaria. Il corso è stato interessante e stimolante, molto utile per comprendere i concetti ed apprendere il metodo e le tecniche di progettazione. Il laboratorio, organizzato come lavoro di gruppo, ha consentito di verificare le nozioni apprese e confrontare le conoscenze individuali. Il docente:chiaro, appassionato, disponibile ai chiarimenti, sempre!"

Sara R. "il Lab Horizon 2020 è stato molto utile per riuscire ad orientarsi nel complicatissimo programma. Queste giornate formative associate alla pratica interattiva mi hanno permesso di farmi un’idea più approfondita di cosa significhi progettare partendo dall’ABC."

Il corso si è articolato su due giornate per fornire ai partecipanti riferimenti teorici e strumenti pratici per la costruzione, gestione e rendicontazione dei budget dei progetti europei. I principi generali e i concetti teorici sono illustrati in riferimento alla normativa ufficiale dell’Unione europea e spiegati con l’analisi di modulistica e casi concreti. Filo conduttore delle due giornate è stato un progetto finanziato, ripercorso nelle sue fase salienti per quanto attiene alla parte finanziaria.



Che cosa è HORIZON 2020
Horizon 2020 è il nuovo Programma del sistema di finanziamento integrato destinato alle attività di ricerca della Commissione europea, compito che spettava al VII Programma Quadro, al Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione (CIP) e all’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia (EIT). Il Programma, operativo dal 1° gennaio 2014, dispone di un budget di quasi 80 miliardi di euro per 7 anni (2014-2020) per fornire a ricercatori e innovatori gli strumenti necessari alla realizzazione dei propri progetti. Horizon 2020 comprende tre temi o "pilastri" principali: 1) Eccellenza scientifica: ha l’obiettivo di finanziare la scienza attraverso fondi che provengono dal Consiglio europeo della ricerca per ricercatori di alto livello e fondi per le borse di ricerca Marie Sklodowska-Curie rivolte ai giovani ricercatori. 2) Leadership industriale: include un programma per sostenere le piccole e medie imprese, strumenti finanziari per l’innovazione e un programma per incoraggiare lo sviluppo di tecnologie industriali in settori come le TIC, le nanotecnologie, la robotica, le biotecnologie e la ricerca spaziale. 3) Sfide della società: sostegno alla ricerca in settori come la salute, il clima, il cibo, la sicurezza, i trasporti e l’energia. Per partecipare a Horizon 2020 è necessario rispondere agli inviti a presentare proposte di progetto che la Commissione europea lancia periodicamente, conformemente ai requisiti fissati nei programmi specifici pertinenti.
Organizzazione di corsi specialistici, seminari, laboratori di progettazione e webinar
Per la partecipazione ai Programmi UE e l’accesso ai finanziamenti, essere informati e conoscere le opportunità è basilare, ma non sufficiente. E’ necessario un percorso di “appropriazione” di concetti, meccanismi, regole, cultura europea da parte dei soggetti che presentano e gestiscono progetti e finanziamenti europei.


Dopo la prima giornata volta ad approfondire le opportunità di finanziamento europeo a gestione diretta e indiretta e ad analizzare le tematiche legate alla Politica di Coesione e ai fondi strutturali 2007-2013 (con focus sul Programma di Cooperazione territoriale MED), durante il secondo modulo sono stati affrontati argomenti fondamentali spesso trascurati in ambito didattico quali la ricerca delle informazioni sui fondi europei, la comunicazione e disseminazione dei risultati dei progetti europei,  con un  focus sui Programmi Gioventù in azione, Progress e Daphne, LLP, Cittadini per l’Europa.
Mercoledi e giovedi  i futuri progettisti sono stati impegnati con il metodo di  Progettazione partecipata GOPP (Goal Oriented Project Planning) che facilita la pianificazione e il coordinamento di progetti attraverso una chiara definizione degli obiettivi e si inquadra in un approccio integrato denominato PCM (Project Cycle Management).




III MODULO: si è svolto il modulo sul Proposal management ed è stato realizzato un laboratorio guidato sul bando Cultura i cui esiti sono stati analizzati e valutati in plenaria; la giornata è terminata con l’illustrazione delle modalità per la corretta presentazione della proposta progettuale, per l’impostazione di un budget di progetto e con l’analisi di un progetto approvato mediante la lettura del formulario ufficiale.

IV MODULO: si è svolto il laboratorio su ENPI CBC Med. Sabato 10 marzo l’attività didattica sarà dedicata al Project Management, alla strategia Europa 2020, ai programmi europei 2014-2020.
Il pomeriggio si è svolto il concorso di idee IPD.


Nella sezione ES-COM gallery alcune immagini degli ultimi percorsi didattici.


 

PERCHÉ PARTECIPARE

La partecipazione a un progetto formativo mirato all’approfondimento delle tematiche connesse alla progettazione comunitaria rappresenta una valorizzazione del proprio percorso di studi e un sicuro valore aggiunto per coloro i quali intendano arricchire la propria esperienza professionale. L’euro-progettazione è una competenza trasversale fortemente richiesta sia dal settore pubblico che da quello privato; le tecniche illustrate nell’ambito del corso (richieste dalla Commissione Europea), sperimentate durante i workshop e le simulazioni, incrementano le opportunità di accesso ai finanziamenti europei e la realizzazione di Progetti di successo.


La dotazione di fondi europei ancora disponibile e le numerose tipologie di finanziamento esistenti costituiscono un’opportunità unica per innestare processi di sviluppo economico-sociale.

La strategia Europa 2020 prevede nuove importanti opportunità per le Regioni europee; anticipare gli scenari che caratterizzeranno il periodo 2014-2020 facilita l’accesso ai nuovi fondi europei.



Nella sezione
ES-COM gallery alcune immagini degli ultimi percorsi didattici
Clicca qui per inviare la richiesta di attivazione di un percorso formativo ES-COM.
 




Stampa